Sala III

Sala III

La musica del Sacro – San Famiano patrono di Gallese e la sua festa

La musica silenziosa – la tradizione della Zitella e la lavorazione con gli spilli

La terza sala è dedicata alla vita religiosa del borgo, con le sue musiche e sonorità. Qui sono esposti i ritratti dei due Papi di Gallese e tre affreschi provenienti da antiche Chiese dirupate, mentre due rappresentazioni della Madonna con Bambino, di cui un interessante bassorilievo in marmo policromo, dimostrano la devozione mariana della città. Ma il momento centrale dell’anno è la festa del Patrono San Famiano, le cui spoglie riposano nella Basilica eretta nel 2021 Santuario Diocesano. I festeggiamenti, inseriti tra le rievocazioni storiche del Lazio, comprendono il tradizionale corteo storico e la Corsa alla Stella, con la consegna del Palio di San Famiano alla contrada vincitrice. Le due processioni religiose sono impreziosite dalla scoppiettante Bengalata che illumina fino a terra l’alta cinta muraria e dalla storica partecipazione delle Zitelle. Alle donne, estratte il giorno della processione a San Famiano a Lungo, veniva assegnata una dote per il matrimonio. Partecipavano alla processione indossando l’abito esposto, realizzato infilando nel bianco tessuto silenziosi e discreti spilli e dando vita con essi ad un’armoniosa melodia di piegoline. In tal modo il tessuto poteva essere utilizzato come parte del corredo: una volta smontato l’abito appariva come nella vetrina.